Un'oretta con
don Angelo Treccani
lasciando parlare il cuore su

COPPIA e MATRIMONIO


no alla possessività
| < pagina precedente | pagina successiva > |

SOMMARIO

  1. Tre possibilità per la coppia: convivenza, matrimonio civile e matrimonio religioso

  2. Le quattro gambe del tavolo dell'amore
    e 1° aneddoto: la coppia giovane
    "magari mi avesse dato un paio di schiaffi"

  3. L'amore è mistero

  4. la coppia: essere uno, pur restando due, in un cammino di fedeltà

    1. amare se stessi
    2. saper affrontare la solitudine
    3. comunicare
    4. gioire delle differenze
    5. rinunciare alla possessività
    6. accettare le imperfezioni
    7. rompere con il passato

  5. Alcuni accorgimenti pratici per un felice cammino matrimoniale (1)
    e 2° aneddoto: fuori di casa
    "… tu qui a dormire stasera non ci stai!"

  6. Alcuni accorgimenti … (2)

  7. Terzo aneddoto: nel giro di tre secondi
    "Se fosse per me…"

  8. Alcuni accorgimenti … (3)
    e 4° aneddoto: la casa sottosopra
    "… a noi va bene così"

  9. Alcuni accorgimenti … (4)
    e 5° aneddoto: Malga Bissina
    "Dammi un bacio!"

  10. Alcuni accorgimenti … (5)

  11. Un'esperienza di spiritualità domestica

8. Alcuni accorgimenti pratici per un felice cammino matrimoniale (3)

e quarto aneddoto: la casa sottosopra
"… a noi va bene così."

  1. (PER LEI) La casa è il "tempio" dell’amore. È bello che sia sempre accogliente e che favorisca il dialogo, la crescita e la libertà di tutti.

    Un po’ di ordine in casa, fa bene. Un po’, non troppo: non diventiamo servi della casa!

    Vi dico una cosa.
    Quando entro in un appartamento e trovo le famose pattine, le scavalco sempre e dico: "spero di avere le scarpe sporche, così almeno sporco il pavimento".
    Evidentemente, un eccessivo ordine è una specie di barriera.

    Se dico quel che segue, non mi riferisco ad un solo caso, altrimenti non farebbe testo.
    Però ho anche in mente alcuni matrimoni dove il pretesto iniziale da parte di lui era il disordine lasciato da lei.

    Alcune volte si entra in casa e si vedono le pareti scarabocchiate dall’atrio in poi.

    "Ma i bambini devono esprimersi!".
    Un momento, un momento! I bambini possono esprimersi mettendo un cartellone in camera. Che si scarabocchino là quello che vogliono, non tutto l’appartamento, ci mancherebbe altro!


Quarto aneddoto:
LA CASA SOTTOSOPRA
"...a noi va bene così."

Mi è capitato tre o quattro anni fa di trovarmi in un certo paese della mia zona ad aspettare qualcuno in piazza. Mi passa accanto una coppia , mi salutano e mi dicono: "Ti ricordi? Ci siamo visti a ….!"
Non mi ricordavo.
"Vieni a trovarci, abitiamo qua vicino!".
Avevo qualche minuto e sono andato volentieri.

Entro in quella casa ed ho preso paura per il disordine che c’era dentro. Proprio dovevi scavalcare le cose.

"Siediti!"
"Dove mi siedo?"

Mi fanno vedere la camera da letto e mi fanno girare l’appartamento.

Non vi dico quello che ho visto in giro perché …
Io ero là stordito perché sono un po’ precisino, non troppo. Però un po’ di ordine…!

E poi la cosa che mi stupiva di più era questa qui: mi accorgevo che loro scavalcavano i vari mucchi di prodotti che c’erano in giro con disinvoltura, cioè era il loro stile di vita.

E vedo il letto tutto sottosopra e mediante una battuta le dico:
"Ehi sciattona, cerca di essere un pochino più ordinata! Ma come fai ad andare a letto?"
"Ah, ma per noi va bene così, tanto stasera dobbiamo andare a letto.
Per noi va bene così."
"Se va bene a voi, va bene per tutti!"

    Solo che adesso hanno tre figli. mi è capitato ancora di andare una volta o l’altra. Hanno cambiato molto,però non c’è ancora ordine. Però ho trovato la carta vincente. Gli ho detto:
    "Mi auguro che non venga mai l’assistente sociale, perché vi portano via i figli, sapete!"

| < pagina precedente | inizio pagina | pagina successiva > |


Il testo (32 pagine) è disponibile in formato PDF o ZIP nell'Area Download del sito WWW.FAMIGLIAINSIEME.IT.
Home